U18 – Per l’Asiago due vittorie e una sconfitta

(da asiagohockey.it) – E’ iniziata domenica 25 settembre la stagione hockeystica 2011/2012 per la nostra under 18. Forti del titolo conquistato in 2ª divisione nella finale col Fassa a fine marzo; la nostra “pattuglia” si presenta molto agguerrita anche quest’anno; gli atleti del 1993 passati in under 20 sono stati rimpiazzati da due giocatori classe 1994 che la scorsa stagione avevano militato in Sovacchia e nell’hockey club Valpellice, a Mario Hutka e Matteo Marin Mondon il nostro ” in bocca al lupo!! “.

Quest’anno il campionato under 18 si gioca in un’unico girone a 17 squadre che sono: Alleghe, Appiano, Asiago, Bolzano 2000, Caldaro, Chiavenna, Cortina, Egna, Gardena, Laces, Merano, Pergine, Renon, Valpellice, Valpusteria, Varese e Vipiteno.

Come detto la prima partita si è svolta all’Odegar domenica 25 settembre e vedeva i nostri ragazzi opposti alla formazione piemontese del Valpellice che purtroppo non è riuscita a contenere il bel gioco e la supremazia tecnico-tattica dell’Asiago già in ottima forma e molto ben disposto sul ghiaccio dal coach Peter Holaza. Pesante il passivo per gli ospiti che hanno visto andare in gol S. Basso (3) Magnabosco (2) Radovan (2) Pace (2)Tagliaro (2) e Hutka, Mondon Marin, Stazzabosco, Mosele (1) chiudendo l’incontro 15 a 3. le reti per la Valpe sono state di Davide Martina, Enrico Botto e Gabriele Lasagno. 

Andamento e risultato diverso nell’incontro di domenica 2 ottobre che ci ha visto soffrire oltre misura sempre sull’altipiano contro la formazione del H.C. Varese che, forte dell’accordo con il Milano, ha schierato una compagine di tutto rispetto mettendoci in difficoltà già nei primi minuti passando in vantaggio al minuto 4 e 05″. La reazione dell’Asiago è stata immediata e complice un pasticcio difensivo siamo andati in gol con Andrea Sambugaro ben servito da Nicola Frigo. Non riusciamo ad esprimerci al meglio e prima del suono della prima sirena è ancora il Varese a passare in vantaggio al 18 e 19″ complice una nostra leggerezza difensiva ma passano solo 30″ e una bella discesa di Fabrizio Pace viene finalizzata da Marco Magnabosco che riporta in parità sul 2 a 2 il mach. Secondo periodo che vede ancora soffrire i nostri leoni  che vanno, però, in gol al minuto 14,00 con Magnabosco lesto a insaccare il puck su assist di Pace, il Varese accusa il colpo e al 15 e 23″ viene ancora trafitto dal cinico Magnabosco con uno dei suoi gol di pregevole fattura e assistito ancora da Pace. La seconda frazione si chiude sul 4 a 2 e sarà il risultato finale considerando un 3° drittel privo di spunti di rilievo ma che ci permette di portare in cascina questi due punti con i “mastini “.

Veniamo a domenica 9 ottobre che ci vede giocare ancora tra le mura amiche opposti alla formazione del Bolzano 2000 allenata dall’ex Franck Zbontar. Primo tempo di chiara supremazia asiaghese molti i tiri scagliati nella gabbia difesa da Andrea Cortese che si oppone con grande bravura neutralizzando ogni nostra azione da gol, quasi inoperoso il nostro estremo Davide Mantovani. Si va al riposo a reti inviolate. Seconda frazione che vede ancora la pressione asiaghese che finalmente sblocca il risultato al 12 e 04″ con Gabri Radovan (assist Magnabosco e Pace), neanche il tempo di riorganizzare le idee che al 14 e 35″ gli altoatesini subiscono il raddoppio ad opera di Matteo Rossetto che appena scontata la penalità si fa trovare libero e insacca il puck in rete. Siamo sul 2 a 0 il Bolzano reagisce e trova la rete al 16 e 57″ con Marco Accorrino complice una nostra disattenzione difensiva, da qui alla sirena la pressione degli ospiti è certamente assillante ma riusciamo a contenere difendendoci con ordine. 3° drittel che dopo soli 42″ vede l’Asiago portarsi sul 3 a 1 con il gol di Radovan (assist Rossetto) che taglia le gambe agli ospiti che accorciano però le distanze al minuto 8 e 03″ ancora con Accorrino; la partita é ancora aperta a qualsiasi risultato ma al 16 e 42″ un pasticcio difensivo del Bolzano mette in condizione  Pace di andare in gol assistito da Radovan. Siamo 4 a 2 e sarà il finale di questo incontro vinto e meritato dai nostri ragazzi e dal coach Holaza, applauditi mentre si abbracciano dal numeroso pubblico sugli spalti, veramente un bel colpo d’occhio!!!!

Ora la nostra formazione giocherà domenica 16 ottobre alle ore 16,45 a Caldaro in alto adige una partita sicuramente non facile… Vi aspettimo numerosi per sostenerci!!!!

Tags: